LA NOTTE DEI LUNGHI COLTELLI. LA NASCITA DI STONEHENGE. HAI IL PASSAPORTO BRITANNICO? QUESTI SONO I TUOI ANTENATI! UN BREVE VIAGGI TRA I CAVALIERI DELLA TAVOLA ROTONDA

La storia di Re Artù è nota a grandi e piccini. Ma i fatti attorno alla figura leggendaria sono impantanati nel mito e nel folklore e gli storici generalmente concordano sul fatto che lo stesso Artù probabilmente non esistesse. Invece, si ritiene che possa essere stato un composto di più persone.
Sebbene ci siano molte versioni della leggenda di Artù, alcuni fili comuni li attraversano. Derivano dall’opera fantasiosa e in gran parte immaginaria di Geoffrey of Monmouth del XII secolo Historia Regum Britanniae (Storia dei re d’Inghilterra).

Nel 410 d.C., i romani ritirarono le loro truppe dalla Britannia e, con la perdita della loro autorità, capi e re locali gareggiarono per la terra.
Nel 449 d.C., il re Vortigern invitò gli Angli ei Sassoni a stabilirsi nel Kent per aiutarlo a combattere i Pitti e gli Scozzesi.
Tuttavia, gli Angli e i Sassoni hanno tradito Vortigern in un consiglio di pace in cui estrassero i coltelli e uccisero 460 capi britannici.
Il massacro fu chiamato la notte dei lunghi coltelli, che, secondo Geoffrey di Monmouth, avvenne in un monastero nella pianura di Salisbury. Geoffrey afferma che Ambrosius Aureliano divenne re e consultò il mago Merlino per aiutarlo a selezionare un monumento appropriato da innalzare in onore dei capi morti.
Merlino suggerì che l’Anello del Re dal Monte Killarus in Irlanda fosse smantellato e portato in Inghilterra.
Il fratello del re e il padre di Artù, Uther Pendragon, guidarono una spedizione di soldati per portare le pietre dall’Irlanda in Inghilterra.
Merlino ricostruì magicamente le pietre come Stonehenge nella pianura di Salisbury attorno alle sepolture dei capi britannici morti nel cimitero del monastero.
Altre leggende dicono che Artù nacque al castello di Tintagel in Cornovaglia e fu portato da Merlino per essere cresciuto da Sir Ector.
Poco dopo scoppiò la guerra civile in Inghilterra e Uther Pendragon fu ucciso.
Quando Arthur era un ragazzino, la narrativa popolare dice che estrasse una spada chiamata Caliburn da una pietra.
Una versione della leggenda afferma che la spada fu realizzata ad Avalon da una pietra sarsen originaria di Avebury o Stonehenge.
Si diceva che chiunque avesse estratto la spada dalla pietra fosse il vero re d’Inghilterra.
Si diceva quindi che Artù fosse stato incoronato re nelle rovine del forte romano di Caerleon in Galles.
In un’altra versione della storia, il re Ambrosius Aureliano condusse una battaglia contro i Sassoni a Badon Hill.
Aureliano fu ucciso e suo nipote, Artù, prese il controllo dei soldati e vinse la battaglia.
Più tardi, Arthur perse Caliburn in uno scontro con Sir Pellinore, ma fu salvato dalla magia di Merlino.
Artù ricevette una nuova spada (Excalibur) e un fodero da Nimue, la Dama del Lago ad Avalon. Il fodero era magico e finché Arthur lo indossava, non poteva morire.
Arthur aveva tre sorellastre che a volte vengono chiamate maghe.
Arthur si innamorò di Morgana, non sapendo che era la sua sorellastra e avevano un figlio di nome Mordred.
Quando Arthur scoprì la verità, rimase inorridito e ordinò che tutti i bambini maschi nati contemporaneamente a suo figlio fossero portati a Caerleon.
I bambini sono stati caricati su una nave incustodita e sono partiti per il mare, che si è schiantato su alcune rocce ed è affondato.
Mordred è sopravvissuto all’affondamento della nave ed è stato trovato da un uomo che camminava sulla riva e portato a casa.
Artù si innamorò di nuovo di una donna di nome Ginevra, figlia del re Lodegrance di Camylarde.
Si sposarono e la sua dote comprendeva una tavola rotonda e molti cavalieri.
Artù stabilì la sua corte a Camelot.
La tavola rotonda divenne un simbolo di uguaglianza tra i suoi cavalieri, poiché nessun cavaliere era seduto in una posizione superiore a un altro. Inoltre, una regola dell’ora dei pasti a tavola era che nessuno potesse mangiare finché non avesse raccontato una storia di audacia.

Leave a Reply

Your email address will not be published.