La compagnia aerea di voli charter Jet 2 di stanza presso l’aereoporto di Stanstead e’ la prima linea aerea, mentre la normalita’inizia a tornare nei cieli, ad abbandonare la regola delle mascherine obbligatorie.L’operatore low cost ha cambiato le sue regole eliminando l’obbligo delle mascherine per i clienti. I passeggeri non devono indossarli per l’imbarco, il decollo o la maggior parte del volo. Però se si ritiene necessario dovrebbero indossarle negli aereoporti stranieri prima di lasciare l’aereo.

Molte compagnie aeree come Ryanair, BA, Virgin Atlantic e EasyJet le richiedono ancora. L’operatore low cost ha cambiato le sue regole sul suo sito web, dicendo che le mascherine non saranno più obbligatorie sui voli dall’Inghilterra e dall’Irlanda del Nord.
I passeggeri non dovranno indossarle all’imbarco, al decollo o per la maggior parte del loro volo, sebbene la compagnia aerea raccomandi comunque che lo facciano.
I viaggiatori dovranno solo indossare le maschere prima di lasciare l’aereo a destinazione e all’interno degli aeroporti stranieri, se l’uso è obbligatorio.
Viene dopo che il governo la scorsa settimana ha abbandonato tutte le normative Covid, con le mascherine non più legalmente obbligatorie sui trasporti pubblici.
Tuttavia, la maggior parte delle compagnie aeree insiste ancora come “condizione di trasporto”, rendendole gli ultimi bastioni delle coperture per il viso obbligatorie.
Un portavoce di Jet2 ha confermato: “Non è più un obbligo legale indossare una mascherina in Inghilterra e Irlanda del Nord, anche nei nostri aeroporti o a bordo dei nostri aerei. Tuttavia, secondo le indicazioni del governo del Regno Unito, consigliamo ai clienti di continuare a indossarle in certi spazi e ricordiamo ai clienti che dovranno indossarne una quando arriveranno alla loro destinazione all’estero.

La compagnia aerea opera solo in Europa, il che rende potenzialmente più facile rilasciare le mascherine obbligatorie rispetto ai vettori a lungo raggio che viaggiano verso i continenti in cui il quadro Covid è più incerto.
Tuttavia, EasyJet, che opera solo in Europa, Ryanair, British Airways (BA), Virgin Atlantic, la compagnia aerea nazionale Loganair e il tour operator TUI, hanno tutti affermato che le maschere rimarranno obbligatorie.
Un portavoce di BA ha affermato che prevede di mantenere la sua politica sulle mascherine “per proteggere i viaggiatori, evitare la confusione dei clienti e garantire che tutti siano preparati per il loro viaggio”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.